Bach Project: nuova produzione Fondazione Nazionale della Danza/Aterballetto

Aterballetto apre la sua stagione 2018/2019 con il debutto di Bach Project una tappa importante nell’esplorazione della relazione tra danza e musica, tra composizione classica e sua ricreazione contemporanea.

Una nuova creazione, Domus Aurea, ispirata alle musiche di Johann Sebastian Bach, è stata affidata a Diego Tortelli: il giovane coreografo che si avvale nel 2018 di un accompagnamento produttivo della Fondazione Nazionale della Danza anche su altri suoi progetti, ha coinvolto nella creazione l’artista visivo Massimo Uberti.

Domus Aurea è un’operazione basata sugli accostamenti. La scrittura geniale di Bach è rivisitata da Colombo Taccani, nel segno del rispetto e della citazione, ma anche della libertà di invenzione. E il desiderio di sottolineare l’importanza della musica nell’ispirare il movimento ha condotto fino a prevedere la possibilità dell’esecuzione dal vivo, grazie all’ensemble Sentieri Selvaggi e alla partnership, per questa importante produzione, del Festival Mito e de I Pomeriggi Musicali di Milano, oltre a Torinodanza/Teatro Nazionale di Torino e a Les Halles de Schaerbeek.

La serata si completa con un pezzo di Jifií Kylian del 1990, Sarabande, anch’esso ispirato dalla musica di Bach.
Una creazione dall’affascinante struttura circolare, con una capacità di muoversi tra livelli musicali ed espressivi diversi che ne evidenzia la straordinaria contemporaneità.
Il contrasto generato da musica e danza da un lato e dai suoni dall’altro crea in questo balletto un luogo inebriante per le relazioni e gli istinti umani.

Prossimi appuntamenti:

14 – 15 settembre Torino – Teatro Carignano

17 settembre Milano – Teatro elfo Puccini

19 ottobre Reggio Emilia – Teatro Municipale Valli

9 novembre Ferrara – Teatro Comunale

7 – 8 febbraio 2019 Bruxelles LES HALLES DE SCHAERBEEK

24 marzo Piacenza

31 maggio – 1 giugno Parma

Previous post

La morte e la fanciulla

Next post

La stagione di balletto del Teatro dell’Opera di Roma