Contemporary Tango

Tradizione e modernità si fondono in Contemporary Tango, racconto danzato di umane passioni nell’abbraccio sensuale di una musica eterna, coreografia di Milena Zullo su musiche Astor Piazzolla e aa.vv.  con la partecipazione dei tangueri Marco Evola e Laura Mommi

Attraverso il linguaggio della danza contemporanea, Contemporary Tango intende raccontare il “tango sociale”, un ballo che sempre di più sembra diffondersi in tutti i paesi del mondo. Segnale, questo, del fenomeno della globalizzazione che in ogni ambito di espressione tutto contamina, unisce e condivide. Nella versione coreografica di Milena Zullo, il tango sociale non è più vissuto come un ballo dai passi tipici e riconoscibili, ma come il “racconto” di un modo di sentire talmente diffuso da attraversare tutti i continenti della terra.

Contemporary TangoL’opera creata per il Balletto di Roma sperimenta una nuova contaminazione tra il linguaggio contemporaneo e il “minimalismo” dell’incontro tra corpi, fondendo il codice popolare del tango con quello più ricco e variegato del balletto. Lo spettacolo narra l’abbraccio del tango dentro il quale si colmano bisogni, aspettative, sogni, desideri e oblii; un “intimo incontro” che ciascuno esprime arricchendolo del proprio sé e portandovi tutta quella memoria, consapevole e non, che la vita gli ha tracciato nel corpo. Attraverso un rito che si consuma identico in ogni tempo e luogo, la sala da ballo, propriamente detta Milonga, scandisce un codice di comportamento che suggerisce il ritmo e la forma della danza. L’uomo e la donna si ritrovano come dentro una scatola e superando ogni confine dentro un mistico abbraccio, riscoprono in se stessi la propria mascolinità e femminilità.

martedì 21 novembre, ore 21.00
mercoledì 22 novembre, ore 17.00
giovedì 23 novembre, ore 21.00
venerdì 24 novembre, ore 21.00
sabato 25 novembre, ore 21.00
domenica 26 novembre, ore 17.30
 
Per informazioni: Teatro Vittoria Piazza di Santa Maria Liberatrice, 10 Roma Tel. 06 5740170
botteghino@teatrovittoria.it
Previous post

Antonio Gades, la dignità, l’eleganza e l’integrità della danza Spagnola

Next post

Masterclass repertorio Carlson

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *