Login   |   Registrati
Indietro

Bestialità

> di Dario D'Ambrosi

Critica Spettacoli
Luogo
Roma (RM)
Quando
Dal 01/12/2014 al 02/12/2014
Genere
Teatro
Cecilia Delle Fratte



Un Nuovo modo di vivere il teatro.

Di Cecilia Delle Fratte

Dario D’Ambrosi porta a Roma l’esperimento del teatro drive-in con Bestialità, spettacolo che ha avuto grande successo in America. Francesco Montanari e Maria Pia Calzone sono i due attori, un uomo e una donna che raccontato la loro storia in alcune piazze di città ad una platea automobilistica.

Un viaggio che inizia a New York, prosegue a Roma e chissà dove continuerà ad andare. Dall’inizio dello scorso Novembre, Piazza Barcellona (Eur), Terme di Caracalla, Piazza Sempione e Piazzale di Tor di Quinto, sono state lo scenario di uno spettacolo che si svolge quasi unicamente in una macchina. Un esperimento, questo di Dario D’Ambrosi, assolutamente riuscito. Il suo teatro drive- in, che ricorda i cinema all’aperto negli anni 60, debutta a New York ed ottiene molto successo. Il pubblico è composto da quindici macchine che ospitano quattro passeggeri ciascuna. Munita di auricolari, la gente si immerge in questa specie di radio dramma, più avvincente dal momento che può vedere gli attori, in uno spazio decisamente quotidiano, la macchina, appunto.
Peter Brook dice che per fare teatro c’è bisogno solamente di uno spazio vuoto e degli attori. Ecco fatto.

Bestialità racconta la storia di un uomo, ex galeotto, e una donna, professoressa di filosofia. Nulla di più distante; l’incontro è un appuntamento al buio ed è la prima volta per entrambi.
Inizialmente sono in imbarazzo, fingono disinvoltura, fanno i duri, ma dopo il primo approccio fisico, si afflosciano come palloncini gonfiati male e per un l’ estremo bisogno di un vero contatto, si aprono l’uno all’altra con profonda sincerità.

La scelta di un titolo forte, come pure la scelta delle piazze romane più appartate e meno frequentate, non è casuale. Il testo è particolarmente crudo, non lascia nulla all’immaginazione, è reale e alle volte fa anche ridere. Dario D’Ambrosi, autore e regista dello spettacolo, è il fondatore del Teatro Patologico, una realtà teatrale nata negli ex locali abbandonati del XX municipio in via Cassia 472 che si autofinanzia attraverso spettacoli ed eventi. D’Ambrosi è un attore impegnato nel teatro-terapia, da anni lavora insieme a uomini e donne con patologie mentali, schizofrenia, autismo, sindrome di down ed altri gravi ritardi. E’ riuscito a cambiare la vita di questi ragazzi che, diventando attori, hanno iniziato un cammino per ritrovare loro stessi; nel Maggio scorso, i ragazzi hanno debuttato con la Medea di Euripide al Winston’s Music Hall di Londra facendo commuovere gli Inglesi, e sfatando il mito della freddezza del popolo britannico.

Francesco Montanari, l’uomo, diplomato alla Silvio D’Amico, frequenta il teatro diretto da Giorgio Albertazzi, interpreta il Romeo di Valerio Binasco, dà vita a Killer Joe di Tracy Leets; ma a renderlo famoso è il ruolo del Libanese in Romanzo criminale- la serie, si allontana dal ruolo del più forte, per approcciarsi ad un ruolo apparentemente duro ma in realtà molto fragile. Con Il suo dialetto romano, a volte ripulito, conferisce al suo personaggio un sapore originale.
Maria Pia Calzone è una rivelazione per il teatro. Diplomata al Centro Sperimentale di Cinematografia, nota per aver interpretato il ruolo di Donna Imma in Gomorra- la serie, si dimostra un’attrice versatile.  Il dialetto napoletano a cui ci aveva abituati sparisce ed ecco che appare una voce suadente che ci coinvolge pienamente. È una donna spiritosa e bellissima.

Nelle serate fredde di inizio inverno è stato un vero piacere assistere a questa storia così da vicino. La risposta del pubblico? Clacson di macchine a tutto spiano.


È andato in scena
Piazzale Tor di Quinto
1 e 2 Dicembre 2014 ore 21

Bestialità
Testo e regia Dario D’Ambrosi
con Francesco Montanari, Maria Pia Calzone
 

Altre critiche incrociate:

 Il Natale in Danza  riparte da Luciano Cannito

Il Natale in Danza riparte da Luciano Cannito

Nunzio Perricone

Nunzio Perricone

Scuole di Danza ... riflessioni  di  Monica Ratti

Scuole di Danza ... riflessioni di Monica Ratti

La Danza: Non solo Star.

La Danza: Non solo Star.