Dap Festival a Pietrasanta

Dap Festival (Danza in Arte a Pietrasanta) insiste nel progetto culturale in cui ha investito l’anno scorso, e dal 17 al 30 giugno torna ad animare le piazze di Pietrasanta con coreografi e ballerini di fama internazionale.

“Crediamo nella nostra cittadina e nella sua vocazione artistica – spiega la direttrice artistica Adria Ferrali – Ogni luogo ha un’anima, quella di Pietrasanta è legata all’arte e ad eventi di grande spessore culturale”.
Danza in Arte a Pietrasanta è infatti un festival unico nel suo genere in cui le arti performative (danza e musica) si fondono con le visive per dare vita ad un nuovo linguaggio universale che si manifesta anche al di fuori dei teatri in location inattese e suggestive come il Pontile e le opere sparse sul territorio.
Un evento di ampia visibilità mediatica non solo in Italia ma anche in Europa, Russia e Stati Uniti d’America, grazie agli accordi con importanti istituzioni estere come la Richard Alston Dance Company di Londra, la russa Ksenia Mikheeva Dance Company coreografa del Boris Eifman Theater di St. Pietroburgo, il collettivo coreografico norvegese Subjazz, l’innovativo americano Movement Migration. Inoltre annovera ospiti d’eccezione come il coreografo e giovane danzatore del Royal Danish Theatre Sebastian Kloborg, la prima ballerina del San Francisco Ballet Maria Kotchetkova e la star di Broadway nonché danzatrice solista della Martha Graham Dance Company Katherine Crockett. Giusto per citarne alcune. Due inoltre le università internazionali coinvolte: la Troy University con sede in Alabama (USA) il cui programma di studi al DAP College è ufficializzato dal AACUPI (Association of American College and University Programs in Italy) e la Kemerovo State University of Culture and Arts, una delle cinque più importanti Università della Russia.
Il progetto di questa seconda edizione parte dall’incontro fra il coreografo americano Kevin Stea e lo scultore newyorkese di origini spagnole Manolo Valdès rappresentato dalla galleria Contini Venezia. Kevin Stea è stato coreografo e primo ballerino di Madonna, ha lavorato con Gloria Estefan, Prince, Michael Jackson, Beyoncé, David Bowie, Lady Gaga, Rihanna, Ricky Martin. Inoltre ha prestato la sua immagine a numerosi stilisti fra i quali Jean Paul Gaultier, Thierry Mugler, Tommy Hilfiger, Romeo Gigli. Al suo fianco saranno diversi coreografi internazionali le cui performances trasformeranno gli spazi della città in teatri improvvisati.

Info: www.dapfestival.com

Previous post

APP Ascoli Piceno Present

Next post

Al Teatro Biblioteca Quarticciolo Come le Ali (2° meditazione su Caino e Abele) la nuova creazione di Roberto Zappalà