Eterodossie porcaresi. Danze fuori moda

dal 30 novembre al 3 dicembre al Teatro Litta di Milano ETERODOSSIE PORCARESI. DANZE FUORI MODA, un focus sull’attività produttiva di ALDES realizzato in collaborazione con MTM Manifatture Teatrali Milanesi.
Nel corso delle 4 serate ALDES presenterà 8 nuovi lavori di 8 suoi autori. Fra questi, giovedì 30 novembre un’anteprima di Kotekino Riff di Andrea Cosentino, sabato 2 dicembre, la Prima nazionale di Carnet erotico di Francesca Zaccaria, preceduta da un frammento di un nuovo progetto coreografico di Roberto Castello e Marco Zanotti, interpretato da Ilenia Romano, dedicato alla musica colta africana. Oltre a questi sarà possibile vedere, per la prima volta a Milano, gli ultimi lavori di Caterina Basso, Aline Nari, Giselda Ranieri, Stefano Questorio e Giacomo Verde.

Le 4 serate presenteranno al pubblico milanese una varietà di estetiche che testimoniano un approccio creativo libero da definizioni di genere e fortemente consapevole dello spettatore. E saranno l’occasione per una visone d’insieme del lavoro di un’associazione di artisti e operatori culturali, con sede in un piccolo paese toscano, che da molti anni produce e supporta autori italiani, programma e ospita in residenza temporanea artisti da tutto il mondo e si batte per una diffusione popolare di uno spettacolo d’arte non commerciale.

PROGRAMMA

30 novembre

20.30 MTM Cavallerizza UN MINIMO DISTACCO  di CATERINA BASSO
21.15 MTM Teatro Litta KOTEKINO RIFF (ANTEPRIMA) di ANDREA COSENTINO

1 dicembre
20.30 MTM Teatro Litta T.I.N.A. di GISELDA RANIERI
20.55 MTM Teatro Litta  ALBUM di STEFANO QUESTORIO

2 dicembre

20.30 MTM Teatro Litta MBIRA (prima tappa) di ROBERTO CASTELLO
20.55 MTM Teatro Litta CARNET EROTICO (DEBUTTO) di FRANCESCA ZACCARIA

3 dicembre

16.30 e 17.00 MTM Cavallerizza LA PICCOLA STORIA DEL MELO INCANTATO di GIACOMO VERDE
17.45 MTM Teatro Litta IL COLORE ROSA di ALINE NARI

Info: Evento FB

Previous post

Seeds #2

Next post

Thanks for hurting me - Kafka. Un tributo postumo

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *