Login   |   Registrati
Indietro

LIVE GRID N.5 - Torino

HUMAN SIGNS by Yuval Avital live performance

Festival/Eventi
Luogo
Human Signs
Piazza Castello
Torino (TO)
Orario
h. 21.00
Quando
10/10/2021

LIVE GRID N.5 - Torino – HUMAN SIGNS by Yuval Avital live performance

HUMAN SIGNS di Yuval Avital
LIVE GRID N.5 Torino
Coordinator: Elisa Spagone
Data: domenica 10 Ottobre 2021
Ora: 21:00
Luogo: Piazza Castello – Torino

Il coro globale di corpi e voci nato da Yuval Avital durante il lockdown, dopo New York, S. Pietroburgo e Tel Aviv prende vita in Piazza Castello a Torino, grazie alla partecipazione di artisti locali coordinati da Elisa Spagone. Un affresco di gridi e sussurri, di corpi immobili e tremanti, scorci di vite umane, richiamo di un tempo sospeso che diventerà storia: un archivio digitale vivente e performances in spazi pubblici diversi e inaspettati.

Il rito d’arte LIVE GRID è espressione viva e site specific del progetto d’arte globale HUMAN SIGNS, opera partecipativa creata dall’artista e compositore Yuval Avital in collaborazione con la coreografa e danzatrice del Teatro alla Scala Stefania Ballone. LIVE GRID, già presentata a Manifesta 13 Marsiglia, ora, domenica 10 ottobre 2021, arriva nel capoluogo piemontese. I performer occuperanno la griglia simbolica di HUMAN SIGNS, trasformando il logo del progetto in un palcoscenico in cui il dialogo tra gli artisti avviene contemporaneamente alla loro performance, unica, e profondamente individuale.

HUMAN SIGNS è una creazione relazionale di immense proporzioni che coinvolge finora oltre 200 artisti da 50 paesi, da étoiles del balletto classico a performance artists dell’avanguardia africana, da rinomati solisti dell’opera lirica a figure di massimo spicco delle tradizioni di canto extra-europee. Il canto di Avital, "replicando" l'estetica del virus, ha viaggiato per tutto il mondo entrando nelle case degli artisti e invitandoli a rispondere attraverso la voce e il gesto, due delle forme più fondamentali dell'espressione umana.

HUMAN SIGNS parte dalla testimonianza artistica vocale di 12 minuti di Yuval Avital, auto-filmata durante il lockdown, che esprime il suo stato più intimo. Questo canto diventa una traccia fondamentale al quale tutti gli artisti si relazionano come guida temporale, musicale e di intensità (simile al concetto rinascimentale di Cantus Firmus), permettendo connessioni tra tutti i partecipanti, le cui performance possono essere combinate all'infinito, creando Ensemble, dialoghi intimi e infine il Live Grid.
I protagonisti torinesi di questo progetto provengono da percorsi diversi, dalla performance alla danza classica, dalla break dance, al teatro-danza, fino alla danzaterapia e musicoterapia.
La performance, della durata di un’ora circa, verrà presentata a Torino domenica 10 ottobre alle 21 e online giovedì 21 ottobre alle 19.30 (CET) sul canale YouTube di Yuval Avital e sui vari social.
L’opera sarà successivamente disponibile nell’Archivio Digitale di Human Signs (www.human-signs.com) contente tutte le testimonianze degli artisti coinvolti.


Danza:
Elisa Spagone (Italia)
Marian Codrut Cojocaru aka Bboy Cojo (Italia)
Paolo Bergonzi (Italia)
Voci:
Cristina Pistoletto (Italia)
Ivana Messina (Italia)
Nicola D'Ambrosio (Italia)

Team
AUTORE E DIRETTORE ARTISTICO Yuval Avital
CURATRICE DELLA DANZA E CO- DIREZIONE ARTISTICA Stefania Ballone
COORDINATRICI Elisa Muscatelli e Angelica Mezza
COORDINATRICE TORINO Elisa Spagone
RIPRESE Filmika - Barbara Andriano, Maurizio Bonino
FOTOGRAFIA Isabella Quaranta
COMUNICAZIONE Yalp
DIREZIONE ARTISTICA LeftLoft
PRODUZIONE Md'A Agency
RICERCA Andrea Carraro, Silvia Cognizzoli

Informazioni
domenica 10 ottobre 2021
ore 21.00
performance urbana
Piazza Castello, Torino
Stream LIVE GRID N.5 - giovedì 21 ottobre alle 19:30 (CET) sul canale YouTube di Yuval Avital

Contatti
Human Signs: info@human-signs.com



Yuval Avital: artista multimediale, compositore e chitarrista, sviluppa le sue opere in una varietà di spazi, compresi luoghi pubblici, siti archeologici industriali, teatri e musei, sfidando le tradizionali categorie cristallizzate che separano le arti.

Stefania Ballone: danzatrice e coreografa, si è diplomata presso la Scuola di Ballo dell’Accademia Teatro alla Scala. Dal 2000 fa parte del Corpo di Ballo del Teatro alla Scala, dove partecipa a tutte le produzioni delle diverse Stagioni, interpretando anche ruoli da solista. Ha iniziato la sua attività di coreografa nel 2011.

Elisa Spagone
Performer, insegnante, coreografa e danza movimento terapeuta (DmtER®). Collabora con diverse compagnie quali Les Transe Mutants e Vouka e con coreografi e drammaturghi del calibro di Domenico Castaldo, Barbara Uccelli, Hellen Cerina, Michela Lucenti. Si forma come ballerina classica all’accademia del Teatro di Torino e prosegue la sua formazione attraverso lo studio del corpo e delle sue possibilità fisiche ed espressive. Dal 2019 in collaborazione con Marian Codrut Cojocaru aka Bboy Cojo inizia una nuova ricerca che vede l’unione tra la danza contemporanea e la Urban dance vede il suo apice creativo nella messa in scena di performances, spettacoli e web serie online.

Marian Codrut Cojocaru aka Bboy Cojo
Nato in Romania e cresciuto in Italia la sua ricerca gestuale si fonda sul connubio tra gesto ed arte, considerando quest’ultima un mezzo espressivo di crescita nel campo della danza. Si forma come breakdancer partecipando a numerose competizioni internazionale. Dal 2019 collabora con Elisa Spagone elaborando un nuovo stile di danza e di performance.

Paolo Bergonzi
Nato a Torino nel 1894. È attore, speaker, danzatore e direttore della compagnia di teatro e danza Artemisia Absinthium. Si di diploma alla facoltà di cinema D.A.M.S. e termina gli studi all'O.D.S., scuola di doppiaggio di Torino. La sua ricerca unisce studi di danza moderna e contemporanea a esperienze in diverse compagnie di teatro e danza, ricercando la contaminazione tra diversi stili di danza e recitazione.

Cristina Pistoletto
Cristina Pistoletto, artista, segue da anni una ricerca nell’ambito del teatro contemporaneo e della performance a partire dal proprio corpo, usando il canto e il gesto. Sviluppa nel tempo la coscienza dell’arte come strumento di libertà e responsabilità, dell’artista come attore civico, spinto fuori dalla protezione dei luoghi deputati, negli avamposti delle periferie.

Ivana Messina
Performer e danzatrice, e co fondatrice della compagnia di creazione contemporanea Kulturscio'k, le sue opere si muovono tra musica, danza, teatro. Si forma con numerosi workshop di alta formazione con personalità quali Joan Woodbury, Alberto del Saz, Simona Bucci della compagnia Alwin Nikolais, Fernando Suels Mendosa della compagnia Pina Bausch, Juliana Pires Neves e Quan, la Compagnia del Ballet C de la B, Mamadou Dioume, Lena Lessing e Doris Hics, e molti altri. Fondamentale per la sua carriera è stato l'incontro col Maestro Maurizio Colonna, Piero Crucitti e Mico Corapi. Nel 2019 fonda il duo MaMé con la musicista e attrice Martina Spalvieri e debutta nel 2019 con lo spettacolo Tentativi Vergini di stare al mondo.

Nicola D'Ambrosio
Nasce a Torino nel 1980. Il suo percorso unisce pratiche di crescita personale e trasformazione emotiva con ricerche sulla voce e la comunicazione. Partecipa a diversi seminari presso l'Associazione Olos di Collegno e al Centro Trentino di Musicoterapia di Trento per formarsi sull'uso della voce nella comunicazione voce-suono in musicoterapia. Ha partecipato inoltre a seminari di Voicing, Meditazioni Attive, laboratori di teatro comunitario, canto corale e complessivo e conduce gruppi di esplorazione della voce/suono. È un cantautore e collabora a diversi progetti di improvvisazione vocale/sonora.