La Sfera di Hill in prima italiana

LA SFERA DI HILL è la nuova creazione di danza aerea su gru della coreografa Wanda Moretti | Compagnia Il Posto con le musiche composte ed eseguite da Marco Castelli, l’evento è organizzato da Romaeuropa Festival per MIBACT e Regione Lazio all’interno del programma “120 motivi per tornare nelle valli reatine” un progetto speciale nelle zone del terremoto. La performance si terrà il 9 giugno alle ore 19.00 presso Area SAE ad Accumoli (RI) e il 10 giugno alle ore 19.00 e alle ore 21.00 nello spazio adiacente al birrificio a Cittareale (RI).

La performance è realizzata con sei danzatori sospesi ad una gru in dialogo con il pubblico ed i volumi circostanti e partire dall’idea che i luoghi della performance possano essere creati, inventati insieme collegando la terra e il cielo per costruire nuove relazioni.

La Sfera di Hill significa accoglienza reciproca tra persone nello spazio, un’espressione presa in prestito dalla fisica che indica lo spazio d’influenza gravitazionale tra i corpi: ogni movimento che compiamo in relazione ad un altro corpo ci richiede di risolvere un problema di equilibrio dinamico che porta a modificare la gravità.

Un’azione partecipativa che coinvolge il pubblico in primo piano segna l’inizio dello spettacolo, perché l’accoglienza della Sfera di Hill è atto di apertura verso l’altro che porta le persone a creare comunità e relazione.

Evento gratuito outdoor.

Info: www.ilposto.org

Previous post

Corso di aggiornamento per insegnanti di danza

Next post

Intervista a Fabrizio Monteverde