Prima nazionale di Donizetti®into a rave di Artemis Danza

Il 22 giugno, sul palcoscenico del Teatro Sociale di Bergamo debutta in prima nazionale «DONIZETTI®. Into a RAVE» della compagnia Artemis Danza diretta da Monica Casadei, da anni impegnata in «Corpo d’Opera», un progetto di reinterpretazione coreaografica del repertorio d’opera, che mette in primo piano la figura femminile. Ed ecco arrivare l’ultimo capitolo del progetto, con uno spettacolo dove il delirio donizettiano prende forma nelle differenti situazioni sceniche in cui la danza si lascia attraversare dalle arti. «DONIZETTI®. Into a RAVE» è infatti una coproduzione di Festival Danza Estate, Artemis Danza e Fondazione Donizetti che, accanto ai performer porta sulla scena i lavori di diversi protagonisti provenienti proprio del territorio bergamasco: dalle incursioni di musica elettronica di Luca Vianini e dei Knobs ai costumi-armatura di Pastore e Bovina – Studio Elica o a quelli di Atelier-Moki, dalle foreste insanguinate nelle fotografie di Fabian Albertini ai tavoli futuristi di Marino Angelo Rossi, fino alle gabbie di Camilla Marinoni. E in scena sono rappresentati tre deliri: Anna Bolena, Lucia di Lammermor, Pazzi per progetto, tra violenze, paure, visioni, follia, energia creativa, euforia e gioco.

Nel delirio, reale e immaginario si ibridano e si intersecano in un groviglio impregnato di forza generativa.

Una scena minimale, sospesa e rarefatta è al centro di Anna Bolena. L’eroina donizettiana è qui vittima disarmata di complotti e abusi di potere, di una società che entra con violenza nel privato del singolo sconvolgendolo completamente. Il delirio diventa qui un non-luogo sprofondato nella nebbia, popolato di ombre, infestato dalle visioni e dalle paure dell’immaginario. Uno spazio fratto e fluttuante, in cui confluiscono ideali, visioni, ricordi passati e desideri inespressi. Un’atmosfera sospesa, nella quale la protagonista si staglia col proprio corpo al contempo scultoreo e delicato, duro e fragile.

Vittima e carnefice è invece Lucia di Lammermoor. Una donna folle, cruda, estrema. Un’energia creativa improvvisa e incontrollabile. Una forza fecondatrice nuda e inarrestabile. Squarci di sonorità rock, punk e elettroniche scardinano il tessuto musicale donizettiano in un vero vortice creativo. La scena pulsa di flash di musica, si accende di intrecci di corpi.

Tragicomico, esplicito, parossistico, è infine il mondo di Pazzi per progetto, in cui, al ritmo incessante di coup de théâtre, personaggi stralunati si avvicendano in una ridda di azioni che spaziano dall’euforia di giochi infantili a grottesche lotte simil-sumo, fino al puro trasformismo di defilée iper-coloranti e vagamente drag. Un mondo rovesciato in cui il delirio, qui diventato perfetto sostituto della realtà, mostra il suo volto più bizzarro.

 

Nel corso della settimana, vi saranno inoltre alcune particolari occasioni che introdurranno il pubblico nell’atmosfera di «DONIZETTI®. Into a RAVE» a partire dall’incursione urbana nell’ambito della DONIZETTI NIGHT di sabato 17. Mercoledì 21 alle 16 sarà possibile assistere alle prove aperte, mentre il giorno successivo alle ore 20, prima dello spettacolo, i possessori del biglietto, su prenotazione, potranno fare un tour nel backstage, con l’allestimento dello spettacolo, i segreti delle quinte, la tecnica e i trucchi performativi. E infine «Parliamone con gusto», una chiacchierata con Monica Casadei diretta da Enrico Coffetti di Cro.Me.

 

Per info e prevendite biglietti: www.festivaldanzaestate.it – CSC Anymore 035 224700

 

 

Previous post

Armònia Dance Festival 2.0

Next post

2° Campus Internazionale Santa Cesarea Terme

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *